Angeli Miscellanus

Lettera alla Madre Terra

Cara Madre Terra, perdonaci tutti per ciò che ti stiamo facendo, per l’incuria, per il menefreghismo con il quale ti calpestiamo ogni giorno, non camminiamo sulla tua superficie in punta di piedi, umili e rispettosi del tuo grande valore e potere sacro, ti massacriamo, a volte vedo persone sputarti addosso, con disprezzo, mio nonno mi ha insegnato a non farlo, mi disse una volta: “anche se sei nei campi fangina mia, e devi sputare per la polvere o altro prendi sempre il fazzoletto, vuoi bene a questi campi che ci danno da mangiare”. Ero piccola sai Mamma Terra, ma nel tempo ho capito la grande forza di quelle parole: rispetto, anche e soprattutto, per chi nel suo eterno silenzio, nutre, ama, e tace le tante ferite che porta con sé. Da secoli produci cibo, dai amore, Sole, Lune, vigne, a tutti i cuccioli nati dal tuo grembo, pascoliamo non curanti di nulla, nei secoli è cresciuta l’avidità, l’arroganza, e spesso sento parlare di potere personale in un modo che ferisce il cuore, ne parlano in modo egoico ed egoistico, mentre gli angeli parlano di potere personale come il prendersi la responsabilità di sè stessi e di poter cambiare frangenti, situazioni della propria esistenza nel rispetto di sè stessi e degli altri.

Madre Terra, abbiamo sconvolto i tuoi ritmi, i tuoi cicli, vogliamo cambiare la naturalità delle cose, imporre le nostre scelte a tutti e tutto, imporre ritmi autodistruttivi ai singoli, ai figli, a noi stessi, vogliamo cambiare anche la sessualità fin da piccoli, quando basterebbe lasciare fare alla Natura. La Natura ha tutto in sè, ed è tutto perfetto anche ciò che è considerato dalla “massa” diverso, non esiste diversità in Madre Natura, esiste solo equilibrio. Se lasciamo fare ad essa è tutto perfetto così com’è, non ci sono barriere, filtri, mode, forzature, culture da imporre, solo ed unicamente Equilibrio Divino nell’Amore; ma questo significherebbe lasciare il controllo da parte nostra ed affidarlo a qualcosa di più Alto: il Divino.

Stiamo sviando dal vero obiettivo, fatto di persone e non di cose, adoriamo gli oggetti, sputiamo sulle persone, adoriamo il denaro, lo usiamo per comprare catene, legami, invece di usarlo per puro piacere e costruire un futuro migliore, abbiamo disimparato il tuo Sacro Valore, e con esso le due grandi energie scaturite dalla terra l’energia maschile e l’energia femminile, espressioni di forza nella dolcezza, di amore nella giustizia e nella delicatezza. Abbiamo dato noi valore a cose senza senso, ed ora ci troviamo una bomba che sta per scoppiarci in mano ma, nonostante questo, non ci fermiamo, ce ne freghiamo del timer. Il timer avanza, veloce, non vogliamo vedere, non ci interessa vedere probabilmente, continuiamo imperterriti a oscurare i nostri occhi e con loro il nostro cuore, tu Madre Terra, stai mandando tanti segnali, lo stesso Cosmo li manda, la rotta dei poli si sta lentamente invertendo. Madre Terra i tuoi segnali sono chiari e lampanti, ti stai facendo anche del male da sola per farci capire come è importante fare un cambiamento, e questo cambiamento deve essere fatto dentro di noi, dal basso, il cambiamento deve partire dal basso, non aspettando sempre gli altri, dando la colpa agli altri di tutto, negli altri facciamo parte anche noi, anche io, e mi sto chiedendo come posso fare per aiutarti.

Spesso mentre guido ti accarezzo con gli occhi, accarezzo ogni albero, ce ne sono di talemente belli, avranno storie magiche da raccontare, assorbono tutto, e possono darci grandi lezioni di umiltà, mi accorgo di leggere le nuvole, di ascoltare il grano, rincorro le farfalle, gli scoiattoli, mi chiedo ma si accorgono gli altri di quanta bellezza c’è nella Creazione Divina? Madre ci ami davvero tanto per sopportare ancora tutto questo, Padre ci ami ancora molto per darci ancora tempo in modo da comprendere, fermiamoci e pensiamo, diamo tutto per scontato, il Sole, la Luna, le stelle, gli altri pianeti, la Terra, la frutta, il pane sulla tavola, il cibo sulla tavola, tutto troppo scontato, tutto mio, solo mio, non guardiamo più se vicino a noi ci sono altre persone.

Tanti sono i messaggi inviati, tanti i segnali, Uomo ferma la tua corsa da dittatore, collabora con la Creazione, può esserci progresso ma che sia etico e non appannaggio di poche lobbies.

Madre Terra sei satura e se un giorno salterai per aria per farci capire cosa stiamo perdendo, ricordati di chi ti ha amato e di chi ti guarda ancora con amore, ce ne sono tanti nel mondo, vale la pena di lottare per loro. Namastè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top