HEALTH AND FOOD,  NATUROPATIA E TERAPIA OLISTICA

La pera del coccodrillo

Oggi parliamo dell’avocado, un frutto che si coltiva prevalentemente dal Messico al Guatemala nell’America centrale. La pianta dell’avocado fa parte della famiglia delle drupacee, il frutto delle drupacee si chiama drupa, le pere sono drupe, così il frutto dell’avocato viene anche chiamato da alcuni, pera dell’alligatore per via della sua buccia leggermente zigrinata. In America Latina si chiama Checiua mentre anticamente il termine nahuati in Azteco, riferito a tutta la pianta, è stato tradotto in spagnolo nella parola testicolo per via della forma del frutto.

In Italia si può trovare coltivazioni di avocado nelle regioni della Sicilia della Sardegna.

L’avocado si presta a tantissime preparazioni sia in cucina che nella cosmesi, è un frutto ricchissimo di omega-3, betacarotene e glutatione, potassio, in dosi molto più elevate delle banane.

È anche ricco di tantissime vitamine del gruppo B1, B2 oltre a vitamina A, utilissima per la vista, inoltre, ha un’azione antinevritica valido aiuto alle malattie che danno spasmi ai tessuti molli e ai nervi come la fibromialgia. L’olio contenuto nella sua polpa va a equilibrare, a lubrificare i tessuti connettivi dei nostri nervi e di tutto il tessuto attorno alle giunture e alle ossa, è ricchissimo di vitamina D, E, K, PP e magnesio. Per questo può essere usato con un mix di altra frutta per aiutare la stanchezza fisica e mentale:

  • Mezzo avocado
  • 1 cucchiaio di mirtilli
  • Mezza mela
  • 4 datteri
  • 5 noci
  • Mezza banana
  • 1 kiwi
  • 1 cucchiaino di miele
  • Acqua a piacere

Frullate tutto quanto, potete mettere anche una spolverata di cacao, aggiungete l’acqua a piacere, potete

Equilibra l’intestino, ha un’azione di aiuto e protezione per il cuore, il fegato, il sistema nervoso e soprattutto per chi è immunodepresso aiuta a stabilire una giusta quantità di nutritivi atti ad evitare un abbassamento delle difese immunitarie; 100 g corrispondono a 231 calorie potrebbe sembrare molto calorico tuttavia è consigliato nelle diete perché sazia ed è fonte di vitamine utili per equilibrare il picco glicemico.

L’avocado aiuta il transito intestinale, stimolando le funzioni del colon, è un ottimo e valido sostegno per occhi e capelli utilissimo nelle scottature, l’olio estratto viene usato anche per un’azione lenitiva sull’epidermide, calmierante e lenitivo dei raggi solari.

In sostanza vale la pena di diminuire l’apporto calorico di altri alimenti per integrare nella nostra alimentazione questo favoloso frutto.

Ha un’azione anticolesterolo, anti tumorale, antidiabete.

Il suo sapore subito può essere di poco gradimento ma lo possiamo usare come base per condire alcuni alimenti, ad esempio insieme a un po’ di tonno e cipolla, ho fatto una versione light della salsa tonnata con l’avocado ed è venuta veramente buona.

Inoltre, un’altra salsa molto famosa a base di avocado, è la salsa guacamole squisita sui tacos o sulle fette di pane.

Per la nostra bellezza è un’ottima base per maschere per la cura dei capelli e del viso. Una veloce ricetta per una maschera nutriente per capelli:

  • schiacciare la polpa di un avocado (o mezzo avocado in base alla massa di capelli da coprire) mescolando un po’ di olio di oliva e un goccio di panna, o latte. Si applica sui capelli lasciando in posa per circa mezz’ora, avvolgendo i capelli con un asciugamano. Lavare i capelli con uno shampoo delicato avendo cura di pulirli a fondo:
  • un’altra maschera per capelli ha sempre come base l’avocado, questa volta vengono aggiunti miele, di olio sempre di oliva, il tuorlo di un uovo, il procedimento è lo stesso della precedente maschera, se la maschera risulta troppo densa potete aggiungere un goccio di acqua. Lasciatela in posa per mezz’ora, lavateli con uno shampoo delicato;
  • per il viso: mezzo avocado schiacciato con olio di mandorla, o olio di oliva, miele è un po’ di yogurt si impasta tutto per bene si applica sulla pelle lasciandola in posa quindi o venti minuti e si risciacqua delicatamente con acqua tiepida. Applicate un velo di crema massaggiandola delicatamente.

Prossimamente vi darò qualche notizia su come massaggiare da sole il viso per un effetto antiage.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: