• scrivimi@elenacocchi.com
  • Italy
BEN-ESSERE
Clorofilla il sangue delle piante

Clorofilla il sangue delle piante

Cos’è la clorofilla

La clorofilla è un pigmento di colore verde presente nelle cellule vegetali o negli organismi procarioti che realizzano la sintesi clorofilliana cioè il processo di trasformazione dei carboidrati e quindi la veicolazione del nutrimento delle piante attraverso la sintesi della luce. La linfa delle piante viene nutrita, creata da questo processo, per questo possiamo dire che la clorofilla è il sangue delle piante e come il sangue umano che veicola l’ossigeno e il nutrimento così fa la clorofilla.

molecola della clorofilla al microscopio
Molecola della clorofilla

Vedete com’è sottile la similitudine tra noi e gli alberi?

Esistono diversi tipi di clorofilla, la clorofilla A che assorbe la luce blu- violetta e rossa e la clorofilla B che assorbe quella blu e arancione, questi colori si trovano nello spettrometro del Sole, trasforma la luce in energia, non solo energia come potenza fisica ma anche come energia dei corpi sottili. È come se attraverso le sue molecole vegetali potenziassimo le nostre cellule. Tutti noi, tutti gli esseri viventi sono energia, sono fatti di energia e tutti noi, ogni singolo abitante di questo Pianeta si nutre, all’interno della sua dieta, di vegetali e di luce solare.

A cosa serve

Nelle piante e nelle alghe ha lo scopo di assorbire la luce necessaria che serve per la sintesi dei carboidrati utili al loro nutrimento, questa sintesi avviene partendo all’acqua e dall’anidride carbonica, l’intero processo si chiama sintesi clorofilliana. Ha praticamente la stessa funzione del sangue nel corpo umano. Possiamo definire la clorofilla il sangue delle piante ma anche un veicolo della luce e dell’energia solare dentro al nostro corpo, è un vero e proprio veicolo di enervia luminosa e questo suo ossigeno viene inglobato nel nostro sangue e lo aiuta ad ossigenarsi in modo migliore. L’aumento di ossigeno nel nostro sangue aiuta a sentirsi più attivi, a cicatrizzare in modo migliore le ferite, aumenta il sostegno nutritivo al nostro sistema cellulare.

Alcuni dei suoi benefici effetti sono:

  • l’aumento dell’ossigeno nel corpo aiuta ai tessuti e il cervello a lavorare al cento per cento con minore fatica per la mente e maggiore elasticità dei tessuti
  • la clorofilla è un antibatterico
  • ripristina i valori ottimali dei globuli rossi nel sangue e aiuta la circolazione dell’albero venoso del corpo
  • neutralizza e ripulisce dalle tossine il corpo
  • depura fegato e organi rossi
  • apporta equilibrio nei problemi di glicemia
  • regolarizza il sistema nervoso che di conseguenza rivitalizza la funzione dell’intestino
  • purifica e detronizza insetticidi, residui di medicinali, metalli pensanti o radioattivi e li elimina dal corpo
  • apporta beneficio a chi soffre di artrite e artrite reumatoide
  • rafforza il sistema immunitario e la resistenza ai raggi X
  • elimina germi, batteri nocivi
  • purifica il fegato e aiuta a smorzare l’infiammazione del pancreas
  • elimina il senso di gonfiore dell’intestino e della parte bassa del corpo, limitando la flatulenza che spesso si crea nell’intestino stesso
  • allevia la fame nervosa e apporta beneficio al microcircolo renale migliorando il drenaggio dei liquidi e l’eliminazione delle scorie.

Insomma, in poche parole possiamo dire che la natura ci ha regalato un vero concentrato di ricchezza e benessere che si alimenta di continuo di luce.

Dove si trova e come assumerla

La clorofilla si trova in ogni vegetale in prevalenza nella verdura con voglia verde e le crucifere (broccoli, verze, cavoli e cavolfiori) e in questi alimenti:

  • Broccoli
  • Spinaci
  • Verza
  • Prezzemolo
  • Rucola
  • Cicoria
  • Cime di rapa
  • Lattuga
  • Alga Spirulina

Per utilizzarla quotidianamente ci sono ottimi preparati si in gocce (clorofilla liquida) sia in capsule. Alle persone che si sono rivolte a me ho consigliato quella liquida del Dr. Di Leo da prendere 15 gocce mattina e pomeriggio.

broccoli verze e cavoli ricchi di clorofilla
Ortaggi a voglia verde ricchi di clorofilla

Ha un gusto un po’ legnoso e che sa di verde ma come abbiamo visto prima è un vero toccasana per il corpo e lo spirito.

A proposito di spirito, cercando il materiale per questo articolo ho notato alcune cose particolari nello schema molecolare della clorofilla e dell’emoglobina è interessante osservare le forme geometriche che si creano nella struttura centrale.

 

 

La molecola della clorofilla al microscopio

Guardate ora la struttura geometrica della molecola dell’emoglobina e della clorofilla, sono identiche, cambiano alcune formule chimiche che portano alla colorazione rossa e verde, ma sono strutturate in modo identico. Il disegno rappresenta una serie di pentagoni che formano una figura simile al rosone delle chiese gotiche, al suo interno è visibile una croce perfetta e sono le stesse geometrie che troviamo nella molecola dell’emoglobina. Ogni creatura è fatta della preziosa energia di luce, energia solare e di energia Cosmica.

emoglobina e clorofilla
Emoglobina e Clorofilla
Dettaglio molecola Clorofilla
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: