• scrivimi@elenacocchi.com
  • Italy
ASTROLOGIA
Il Cielo di Marzo e le prossime sfide

Il Cielo di Marzo e le prossime sfide

Per questo secondo appuntamento ho voluto dare una scorsa ai pianeti coinvolti nel mese di marzo, cercando di fare una carrellata di questo periodo. Marzo è caratterizzato da una presenza dell’elemento Fuoco, la terra sotterranea brucia, mentre la mente dei suoi abitanti viene trasportata da aria ed acqua.
Questo comporta una mancanza notevole di direzione, c’è una forte spaccatura sempre più visibile e una confusione totale sull’informazione e sulle notizie. Tutto sta portando a fare uscire gli inganni, i sotterfugi, le incapacità del mondo che abbiamo conosciuto e vissuto fino ad ora.
È attraverso questa spaccatura che verrà effettuato il passaggio dall’era dei Pesci all’era dell’Acquario, fino al 2024/2026 ci sarà una pulizia karmica sempre più forte; non è più accettabile il modo di vivere creato fino ad oggi.
È un mutamento richiesto sia a livello Cosmico, sia a livello dell’anima stessa della Terra, un mutamento che passa attraverso la maturazione delle coscienze dei suoi abitanti. I Pianeti ci stanno scuotendo a fare questo.

Il Sole all’inizio del mese si trova nella costellazione dei Pesci e si sposta in quella dell’Ariete dal 20 marzo con la preparazione dell’Equinozio di primavera.  Lascia così uno stato emotivo lunatico tipico della costellazione dei Pesci, esce da una costellazione d’acqua ed entra in una costellazione di Fuoco. Il Sole esalta ancora di più il fuoco che brucia nell’Ariete, è un fuoco giovane, che porta ribellioni, rabbie nascoste, piccoli tentativi di uscire dalla gabbia tipica degli adolescenti. È un timido tentativo di prendersi responsabilità per il proprio futuro, perché i pesci sono noti per procrastinare e portare avanti le situazioni della vita, sono emotivamente come l’acqua con alti e bassi. Un movimento sotterraneo emotivo che viene a volte mitigato e a volte esaltato dalla complicità dell’acqua Abbiamo visto in questo periodo un altalenarsi continuo di caos fatto di notizie veritiere, di bugie; ora con l’entrata del sole in Ariete vengono esasperate tutte le rabbie, le frustrazioni, le angosce, di questo periodo. L’Ariete esalta la necessità del contatto fisico del contatto con l’altro, dello stare insieme. Cosa significa il fuoco in una situazione di rabbia latente non manifestata? che presto o tardi esploderà. Ariete è governato da Marte che si trova nella costellazione dei Gemelli, segno d’aria e segno doppio, pertanto, ancora dualità e conflitti, incertezze e situazioni non approfondite perchè manca la voglia di mettersi in gioco e in discussione. L’Ariete rappresenta il piccolo dello Zodiaco, in questo periodo vengono vessati ancora di più i bambini, con Marte abbiamo da una parte la dividere, all’altra la necessità di aggregarsi. Viene portata al limite la competizione, essendo l’Ariete molto attivo ed impulsivo, portando a situazioni in cui si parte ma non si arriva concretamente a nulla, è una lotta di nervi portata veramente al limite. Il Sole ha necessità di espandersi e di riprendersi vita negata, le sue relazioni, le sue affettività. In questo periodo viene messo a ferro e fuoco tutto l’aspetto affettivo, si acutizzano i dolori legati alle ossa, le anemie, le depressioni. C’è un aumento dell’alterazione dei ritmi fisiologici corpo/mente, sonno/veglia. Vediamo anche crescere la manifestazione di personaggi maschili anche a livello politico autoritari, militari, autorevoli ma allo stesso tempo frettolosi e con scarsa diplomazia e capacità di mediare e portare equilibrio all’interno del proprio ambiente.

Il pianeta Mercurio in transito nella costellazione dell’Acquario si sposta nell’ultima parte di marzo nella costellazione dei Pesci portando il principio intellettuale ed emotivo e lo stesso processo mentale in un continuo fluttuare tra alti e bassi. Questo pianeta rappresenta la comunicazione, i processi mentali che portano anche giri di pensieri, un processo mentale continuamente alimentato da allarmarsi e da un’impossibilità di trovare pace e serenità. In questo modo, sono in aguato le nevrosi, le distorsioni della parola, all’interno di una costellazione fatta di alti e bassi emozionali. Sotto questa influenza la politica è ancora più incapace di prendersi le proprie responsabilità: i politici non sono in grado di risolvere i problemi, mancano le certezze perché l’indecisione del segno dei Pesci viene dominata dall’unione con Mercurio. La diplomazia in questi giorni è venuta meno, ne è un esempio Biden, Merkel, Pelosi, con comunicazioni affrettate, impostate sull’accusa e non sulla mediazione che rischiano di equilibri delicati. Tutto viene spinto nell’imporre una manipolazione di notizie, in un contorno di ego dilagante e volontà di dominio. Ricordiamoci questo: il segno dei Pesci rappresenta, tra le varie, gli infermieri, i medici e le situazioni legate alla sanità. Ne vediamo bene gli effetti di questa comunicazione sballata all’interno degli stessi processi sanitari: basta pensare a quello che sta succedendo con il “vaccino” e la cura domiciliare del Covid.
Il segno dei Pesci tende a nascondere, a non dire completamente tutto quanto.  Mercurio nel suo contesto planetario, rappresenta anche gli insegnanti e gli adolescenti.
Questi ultimi ancora una volta messi sotto pressione per la mancanza dell’approccio con i coetanei, con l’insegnante stesso. Le nevrosi, le angosce prendono in ostaggio i nostri ragazzi, è molto importante tenere in considerazione i loro sentimenti. La generazione attuale viene privata della spensieratezza, della vita, del gioco, delle loro piccole ma grandi sicurezze. In questi mesi c’è stato un aumento notevole dei suicidi e delle depressioni in tutto il comparto adolescenziale, bambini di nove, dodici anni in su. Prestiamo attenzione e rassicuriamoli in ogni modo. Non si può passare sopra a un grido di allarme così grande e profondo scaturito dai continui lockdown – ricordatevi che lockdown significa confinamento e non chiusura, e le energie delle parole hanno un peso anche se di una lingua differente dalla nostra.

Venere staziona in Pesci fino al 21 marzo e successivamente passa nel segno dell’Ariete. Il pianeta delle relazioni con l’esterno, il contatto affettivo interrotto da troppo tempo, passando dal segno dei Pesci ha portato ad una diversa espressione delle arti, utilizzando anche le tecnologie nuove (situazione dovuta a Giove in Acquario congiunto a Saturno), in questo aspetto con i Pesci segno d’acqua esalta le paure (i reni che sono governati da Venere), la spinta delle emozioni in continuo alti e bassi. Il pianeta passa in Ariete dal 22 marzo, c’è una spinta propulsiva verso la necessità di riallacciare le relazioni anche se l’Ariete non riesce a dare una costanza al desiderio di intraprendere azioni, temo si andrà ancora avanti con i lockdown almeno fino al 14 aprile se non oltre.

Marte, il guerriero, ha un piccolo posizionamento all’inizio del mese in Toro per poi restare nel segno dei Gemelli fino al 31 marzo. Un altro segno doppio e di aria, testa per aria e pochissima concretezza – i mali della nostra società. Marte rappresenta la continua lotta, la divisione, iniziare le cose senza portarle a termine, senza né capo né coda. Energie forti che partono ma che concludono poco. La continua mutazione di umore, il calcolo freddo dei Gemelli acceso dalla rabbia, dalla sete di potere di Marte. Sembra che tutto stia per esondare, per essere messo sotto fuoco e ferro (le armi, le guerre). Il desiderio di chiudere i conti ma senza una via definita perché non c’è chiarezza dentro di sé. Vedremo movimenti di mezzi militari nei prossimi mesi ma di cui non è chiaro ancora l’intenzione.

Giove e Saturno resteranno in congiunzione in Acquario fino alla fine del 2021, due energie forti, due matrici importanti Giove pianeta reggente del Sagittario, il fuoco saggio, la consapevolezza dei segni di fuoco, Saturno pianeta reggente del Capricorno, la concretezza, il piantarsi a terra. Appunto il rinnovamento della terra e del pianeta stesso, Giove, la crescita e l’esagerazione, la rabbia, il nutrimento del sangue, l’accrescimento corporeo, è la ricchezza, la spinta religiosa e spirituale; stazionando in Acquario tutto questo è in continua innovazione.
Giove spingerà anche perché la giustizia, perchè ci siano uomo di legge in grado di portare equilibrio e giustizia.
Una ricerca spirituale e di nuove tipologie di economie, basta vedere l’aumento delle criptovalute negli ultimi mesi. Chiamate a sopperire alla mancanza di lavoro per alcuni, ma che dietro nascondo altro. C’è un’intera economia che sta andando verso nuove evoluzioni ancora non bene comprese.
Saturno è consolidamento e restrizione, stiamo ancora subendo le restrizioni di queste chiusure e temo ne avremo ancora per un bel po’, pochi spiragli con possibilità di arrivare a fine anno con altri lockdown. Rappresenta anche la freddezza, la razionalità e il calcolo per secondi fini, per sé stessi. Ne respirando sempre più di queste situazioni di tornaconto, di freddezza e di calcolo per il benessere di pochi, faccio una cosa perché ci guadagno, perché c’è un mio tornaconto. Giove e Saturno sono la saggezza e la responsabilità, i nonni gli anziani, coloro che hanno costruito e che ora hanno bisogno di sentirsi al sicuro. Con un Acquario sempre proiettato verso il futuro, avanti di un passo rispetto all’andamento temporale, con il pensiero verso il futuro, vengono spinte in modo programmatico e calcolatore le tecnologie BigTech, l’industria 4.0, con un conseguente rischio per la figura umana. Siamo, invece, in un frangente dove la figura umana ha l’urgenza di ricongiungersi con la sua profondità.
Rischiamo di mettere in piedi un avanzamento di tecnologia e di pseudo medicine ibridate con nano tecnologie tossiche ed estremamente pericolose per l’uomo. Riflettete su quanto sono state implementate le risorse per il 5G, le infrastrutture Itech rispetto ad una sanità che cura, rispetto alle risorse per una  vera politica sociale.

I pianeti più lenti

Urano persiste per tutto il mese nella casa del Toro, e proseguirà la sua permanenza fino al 2026 portando la rottura degli schemi. Toro rappresenta la seconda casa dello Zodiaco, è la famiglia, e il denaro, le nostre proprietà ma anche, il nostro corpo (intesa come casa fisica). Rappresenta anche i viaggi e tutto ciò che concerne la persona. Fino al 2026 saremo tutti sottoposti ad una profonda pulizia per quanto riguarda tutto ciò che è inutile e superfluo. L’economia subirà un rivoluzionamento totale, se tutto andrà secondo il piano divino, ci sarà un ridimensionamento della sperequazione tra povertà e ricchezza; tra chi ha parecchio e chi non ha niente.
Non viene più tollerato l’attuale sistema, anche se una parte di umanità sta cercando in tutti i modi di tenere basso e bloccato al ribasso il livello di elevazione vibratoria della massa critica dell’umanità.
In questo clima di “divide et impera” nascono rivoluzioni nelle persone che si stanno risvegliando perché stanche di soprusi e di continua usurpazione, da parte di chi ha il potere mentale ed economico.
Urano essendo nella costellazione di Toro convoglierà tutto ciò che è famiglia, proprietà, tutto quello che è il benessere proprio, ci sarà un rivoluzionamento di tutto quanto perché stiamo andando ad un allineamento profondo di quello che è la vera essenza dell’essere umano.
Toro è un segno di terra, per cui c’è una rivoluzione che parte dalla Terra stessa, dall’anima di Gaia, perché stanca di essere depredata e privata delle sue proprietà senza alcun rispetto e ringraziamento.  Il Toro è una costellazione di solito lenta e pacifica ma sotto l’influenza di Urano si avranno ribellioni forti, anche al livello della crosta terrestre, si stanno preparando terremoti, maremoti che salgono dalle viscere della terra sott’acqua.
Molti i segni di fuoco coinvolti, si riaccendono i vulcani che stanno buttando ribollendo. In Toro c’è anche l’esaltazione della Luna, una pulizia di tutta la parte emozionale nascosta e mai considerata fino ad ora. Come vulcani escono e riaffiorano le  paure, le rabbie, i terrorismi, i ricatti usati anche per secondi fini. Così come la crosta terrestre si apre così si scontrano le mille emozioni dentro di noi. Un vero e proprio scontro con il karma personale ed il karma globale.
E’ una pulizia lenta ma sarà concreta, come dicevo in apertura, non può più esserci una sperequazione così eclatante, si vedranno rivoluzioni sparse in giro, e sempre più ne verranno fuori da chi questo sistema non lo regge più energeticamente.  La terra non sopporta più determinate cose e quindi è la cancellazione totale del nostro sistema, ora bisogna vedere in che modo viene fatto, perche dobbiamo sempre ricordarci la dualità delle energie. Ed ora più che mai stanno delimitandosi profonde spaccature e divisioni anche all’interno delle relazioni.

Nettuno staziona in Pesci ed è uno dei reggenti del segno in cui si trova, resterà nella sua costellazione per diverso tempo, è il pianeta della metamorfosi ma è un mutare che non ha i contorni netti, per cui non riusciamo a capire e comprendere tutto l’insieme di situazioni che stiamo vivendo. E’ la follia, il mondo sottile che si avvicina all’uomo, ma anche la dissoluzione e la dipendenza che passa dalla droga, dall’alcol, dalla mistificazione e dell’imbroglio. Questa situazione calza a pennello per il nostro periodo storico.
Nettuno è un altro pianeta che spinge ad un rinnovo spirituale e di coscienza, in Pesci è la lotta con le proprie emozioni, è dover per forza ripulire, capire in modo consapevole senza più procrastinare cosa difficile per l’influenza dei Pesci. In queste circostanze sarà una condizione lenta ma continua come l’acqua, andare contro corrente costa fatica rispetto al lasciarsi andare alla deriva ma spesso è l’unico modo per rinascere.

Plutone in Capricorno un altro pianeta di pulizia e azione karmica che staziona in questa costellazione di terra per i prossimi anni. Il Capricorno è “Io utilizzo”, è improntato alla solidità, al fare, al portare a casa, è molto ambizioso. Plutone spinge la rigenerazione della Terra, e dell’inconscio collettivo costretto a confrontarsi con le forze oscure che agiscono sull’intera società.
Plutone governa queste forze oscure ma in una costellazione di Terra e con due pianeti come Giove e Saturno in Acquario è terminato il nascondimento.
Spinge sui processi di rigenerazione e distruzione verso la crescita consapevole e l’indipendenza, mentre, in opposizione si apre verso le guerre, verso il potere e le forti manipolazioni. Questa è il motivo di questa prepotenza continua nei diversi ambiti dell’esistenza, tra chi vuole costringere persone verso situazioni per il proprio tornaconto e chi detiene il potere economico. Plutone, farà in modo di mostrare tutta la parte occulta ed occultata della storia umana, si stanno già verificando diverse sorprese per chi ha davvero voglia di fare il famoso salto quantico.

Il quadro che abbiamo davanti e che l’Umanità sta attraversando è la “Grande Tribolazione”, il consiglio che posso darvi e che, ogni giorno, dò a me stessa è di restare centrati, di comprendere il senso della vita, di scavare dentro sè stessi e di ripulire lavorando ogni giorno su di sè per fortificare l’anima, il cuore, perdonare e perdonarsi mettendo pace dove si può e lasciando andare senza rancore il resto. Gaia ha bisogno di uomini e donne felici, liberi e ribadisco la parla liberi ed è di questo che vorrei parlarvi nel prossimo appuntamento con Oltre l’Orizzonte.

La sfida attuale è di non perdere la bussola e di combattere per la verità, la libertà e la vita.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: