ANGELI E SPIRITUALITA

E’ tempo di cambiare

Pubblico quanto ricevuto nei giorni scorsi dalle Guide, è un messaggio forte, me ne rendo conto, non piacerà a molti, lo so ma credo che tutto quello che stiamo vivendo ci debba fare riflettere, ci debba far fare dei cambiamenti.

Vi auguro ogni bene.

 

Messaggio congiunto Raguel – Ashtar – Shetun – Libredoy

02 – 11 aprile 2020

Qualunque sia il destino dell’umanità ci sono cose a voi ancora non completamente rivelate, ci sono accadimenti che devono ancora susseguirsi, in quanto ancora, con lo sforzo di un solo piccolo, la catastrofe può essere fermata.

Il virus colpisce dove deve colpire, ha un suo programma, ha un suo compito, non fatevi domande sul chi e sul perché, chiedetevi invece come cambiare rotta.

Pregate per le anime che a livello di Karma personale, di stato emozionale e fisico hanno deciso di superare o di prendere questo flagello, arrivato da un connubio di cose e situazioni unite in sincronia.

Il messaggio è forte.

Il messaggio che si sviluppa da questa situazione è di totale cambiamento, cambiamento che, se effettuato subito e proseguito nei prossimi tre o cinque anni bisognerà completamente il pianeta.

Voi vi trattate allo stesso modo in cui trattate la Terra, con sufficienza e superficialità. Come potete pensare che non si ribelli a questo stato di cose?

Come mai voi non vi ribellate al vostro stato di cose?

Continuate a correre in totale frenesia a produrre beni che poi non potete avere perché destinati a pochi continuando così ad alimentare un’industria feroce che a sua volta accende in voi un senso di frustrazione, di angoscia, di svalutazione infinita.

Continuate a produrre saturando i mercati, giocando con l’economia, con le risorse del pianeta, senza dare mai niente indietro come partita alla Terra; la svuotate e la riempite di plastica, non avete la lungimiranza di perseguire un processo di rinnovamento e riutilizzo della materia.

La vostra tecnologia vi soffoca, volete navigare sempre più veloci per pubblicare istanti di una vita ancora più sola e arida. Ora vi è stato dato il tempo di ripulirvi, di andare dentro di voi ma il silenzio non lo riconoscete più, volete continuamente parlare.

Ora è il tempo di tacere! Ora è il tempo di riflettere! Ora è il tempo di annoiarsi! Passate del tempo con le vostre anime, guardatele allo specchio e abbiate il coraggio di non mentirvi più, non fatelo adesso che siete difronte ad una scelta obbligata, ad un cambiamento epocale: non mentitevi più!

Cosa avete messo al primo posto? Chi avete messo al primo posto? Chi volete mettere da adesso in poi al primo posto?

Ancora e sempre il vostro ego? Ancora e sempre il Dio denaro, il successo frenetico, la polemica inutile e sterile? Le frasi fatte da condividere sui vostri canali? O l’amore? L’umanità stessa e la sua salute, la vostra salute? L’anima e il vostro spirito?

La vostra paura più grande è il senso di vuoto, un vuoto interiore che avete tentato di riempire spasmodicamente con oggetti, con doveri, con foto, con selfie dove tutto passa attraverso un sorriso e poi? Siete davvero felici dentro? State svolgendo un compito per voi e che può portare aiuto anche all’altro?

Avete perduto il senso di appartenenza per sostituirlo con il senso di onnipresenza, avete perduto il senso della collettività per sostituirlo con il senso del potere, avete sostituito il senso dell’abbondanza con il senso di soddisfare ogni piacere, di qualsiasi tipo.

E vi siete disconnessi dalla vostra Corona punto importante per poter ampliare la vostra coscienza/intelligenza spirituale, avete smesso di guardare con gli occhi nuove possibilità di produzione, vi siete intestarditi sul mero profitto continuando così ad impoverire il pianeta di cui siete solamente ospiti, avete distrutto la vostra connessione con quella Matrice Celeste che vi permette di essere maggiormente lungimiranti e di usare la vostra potenza di anima al servizio di una collettività unica chiamata Universo.

Vi siete tagliati nel profondo, le vostre ferite non le avete curate, avete lasciato che giorno dopo giorno peggiorassero fino a farmi sanguinare continuamente. Ogni giorno chiedete miracoli ma non vi accorgete dei miracoli della vita, di per sé assistete ogni giorno ad un miracolo quando siete assistiti nella malattia, quando un bambino vi sorride, quando avete ancora di che mangiare e ne sperperate di più di quello necessario, non siete mai sazi di denaro, di potere, di intrusioni nelle vite altrui. Avete ogni giorno dentro di voi il miracolo della vita eppure quante volte invece di scegliere l’amore scegliete l’odio, la vendetta, le maledizioni, la rabbia che infuoca e distrugge l’anima, quante volte scegliete l’assoluto privarvi della vita vera, del riposo, della contemplazione, della musica che ristora anima e coscienza.

Quante volte maledite voi stessi per quello che non avete, che non siete, che vorreste essere, siete  esattamente nel posto e nell’esperienza che avete deciso di vivere e di sovrastare, ricongiungetevi con l’amore, con la Fonte, risanate le vostre priorità, siate vita non morte, siate fonte di ispirazione con i vostri gesti gentili, affrontate le sfide con la speranza che è fede indistruttibile, siate la gioia che avete perduto, l’amore che non avete ancora trovato, siate l’indipendenza e la gratitudine che vorreste trasmettere ai vostri figli, siate la vita che continua nonostante la distruzione, siate il cambiamento che vorreste ricevere, ma non aspettatelo dal mondo esterno, il cambiamento deve partire da voi stessi.

Quando comprenderete che tutto è energia riuscirete a comprendere quanto sia importante che la prima fonte di energia pulita e rinnovabile venga da voi, da voi stessi. Quante volte sentiamo dire da molti di voi io non cambierò, è questa cocciutaggine che impedisce al pianeta di smettere di soffrire, vi sono state date tante possibilità e ancora ve ne stiamo dando. Fermatevi e riflettete, il cambiamento non avverrà nei piani alti, non aspettatelo, tutto tornerà più veloce di prima, il cambiamento avverrà nelle singole coscienze, se la base di un cono si rinnova, si trasmuta, si fortifica allora ecco che tutta la struttura di conseguenza si deve rimodulare fino al vertice oppure cadrà in maniera inesorabile.

Molte anime sono corrotte e non lasceranno spazio al rinnovamento, ma finché anche un solo piccolo avrà nel cuore il seme del cambiamento di coscienza non lasceremo nessuno da solo. Entrate in sintonia con il cuore madre del Pianeta, ascoltatelo in modo profondo, e fatevi questa domanda: sono davvero sicuro di stare bene? Sono davvero sicuro che il mio pianeta possa continuare a stare bene in questo continuo risucchiare di energia e di materia? Io sto bene?

Vi lascio meditare in questo. Usate questo tempo per affrontare le vostre ferite e ristrutturarle in una visione differente di coscienza, materia, vita stessa.

Scegliete l’Amore, il più grande miracolo dell’Universo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: